it

Docenti

Torna indietro alla sezione "Docenti"

Marco Pasinetti - chitarra elettrica ed acustica


marco-pasinetti-chitarra-elettrica-ed-acustica 1 foto
Musicista ed insegnante di chitarra elettrica ed acustica

Chitarrista bergamasco, classe 1986.
Nasce a Bergamo il 17.07.1986 e cresce in Val Cavallina dove frequenta le scuole e ottiene la maturità scientifica.
Dopo lo studio della chitarra classica nella scuola  I PICCOLI MUSICI di Casazza (BG) col maestro G. Santini intraprende lo studio della chitarra elettrica, dapprima come autodidatta poi, negli anni, sotto la guida dei maestri Andrea Nichetti e Paolo Manzolini con i quali affronta i vari stili della chitarra elettrica dal blues al rock, hard rock, country e jazz. Attualmente studia chitarra jazz al Conservatorio di Brescia

A 15 anni esordisce per la prima volta sul palco.
Dall'età di 17 anni gira i palchi della bergamasca con vari gruppi: in origine Breezer (rock), poi Sleys (cover 360), Trifasico con Rhum(cantautoriale) e gli Attribution (blues) e poi molti altri.
Ha all'attivo più di 1000 concerti, alcuni anche su palchi importanti, aprendo i concerti di Andrea Braido (dal quale è invitato sul palco per una jam), Robben Ford, Tolo Marton, Billy Cobham, Verdena, Bud Spencer blues explosion e molti altri.

Nel 2009 viene coinvolto dal mitico bassista bergamasco Fulvio Monieri che lo vuole prima nei Perdio (progressive) e  successivamente nella Fulvio Monieri Experience, band con la quale ha l'opportunità di suonare con musicisti quali Joe La Viola, Guido Bombardieri, Jean Pierre Rodriguez, Eugenio Mori, Marco Sacchitella, Stefano Guidi, Nick Mazzucconi.
Ha poi suonato occasionalmente con i Tip of the Tongue (Rolling Stones tribute) e con la cantautrice bergamasca Elena Vittoria.

Dal 2010 al 2013 ha collaborato stabilmente con la cantautrice Carmen Cangiano, in progetti di musica originale e non.
Dal 2011 è entrato a far parte della storica band degli Extra di Bernardo Lanzetti (Pfm), Vanni Comotti e Ricky Portera.
Dal 2006  insegna chitarra presso la scuola di musica Mille e una Nota di Cenate Sotto (BG). Negli anni poi ha insegnato anche alla scuola Suonintorno di Gorle e alla scuola di musica di Lurano.
Dal 2014 al 2016 suona stabilmente nella band “Teo e le Veline grasse” con i quali ha all’attivo più di 150 concerti.

Dal 2013 suona stabilmente in varie formazione col quotatissimo sassofonista bergamasco Guido Bombardieri.

 Nel 2010 fonda la band Attribution con SEBASTIANO PEZZOLI (BASS) STEFANO GUIDI (BATTERIA) con i quali propone musica blues originale  e dall’approccio molto personale, con contaminazioni rock, funk e jazz..dinamica, improvvisazione, fantasia, suoni molto ricercati e tanto feeling, sostenuti da una groovosissima sezione ritmica.
Nato come trio essenziale di basso-batteria e chitarra nel 2010, dall’incontro di tre musicisti molto validi che vantano appartenenze a gruppi di successo come Caponord, Bepi and the prismas, Extra,  Teo e le Veline Grasse, Karnea, con i quali hanno suonato in tutta Italia e registrato numerosi dischi. Nel 2013 iniziano la stesura di brani inediti e dopo 2 anni di grandi soddisfazioni sui palchi di vari locali lombardi,  nel Novembre 2014 entrano in studio per la registrazione del primo disco di inediti, "Why not",  la cui uscita è avvenuta nel 2015. Negli anni hanno girato molto ricevendo grandi approvazioni da pubblico e critica. Hanno aperto i concerti di Robben Ford (storico chitarrista di Miles Davis) e Kee Marcelo (Europe), Bud Spencer Blues Explosion e molti altri
Nel maggio 2015 hanno aperto il concerto di Billy Cobham

Nell’aprile 2016 ottiene la laurea magistrale in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Brescia

Attualmente suona stabilmente in varie formazioni jazz con Guido Bombardieri e Francesco Chebat. Poi suona musica rock originale con i Rich Apes e gli Attribution, musica blues con Max Marchesi, Marco Sacchitella e i Blueside, musica acustica con il Trio Quater e il sestetto di chitarre Jueves Tarde. Ha suonato anche con Stefano Bertoli, Mauro Ottolini, Dudu Kuatè, Giulio Corini, Ellade Bandini, Max Furian, Federico Pagnoncelli, e molti altri.